Dato privato, mezzo disoccupato?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cosa pensi di fare dopo la laurea?

36% 36% 
[ 18 ]
34% 34% 
[ 17 ]
2% 2% 
[ 1 ]
28% 28% 
[ 14 ]
 
Totale dei voti : 50

Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  Alessia Panno il Mer Ott 24, 2012 10:19 am


Basta dare una breve lettura agli annunci di lavoro per rendersi conto che forse la laurea in giurisprudenza si sta pian piano svalutando.
Le figure maggiormente ricercate provengono da economia, soprattutto indirizzo marketing, ma di un posto per giuristi neanche l’ombra.
Gli uffici legali nelle grandi aziende si appoggiano ormai tutti a studi esterni, la figura del consulente legale sta diventando leggenda, e forse l’unico spiraglio è rappresentato dalle risorse umane in cui intrattenere qualche rapporto con i sindacati.
Pare ormai che l’unico sbocco per questo indirizzo di studi sia quello delle classiche professioni.
Ma anche qui, potremmo aprire una parentesi decisamente lunga sulla difficoltà per diventare notai, o per riuscire a spuntarla tra i mille mila candidati nell'avvocatura.
A paga quasi zero, ça va sans dire.
Eppure una volta si diceva che la nostra università era l’unica aperta a qualunque lavoro, le leggi alla fine le si applicano ovunque e di conseguenza anche noi saremmo stati impiegabili in ogni dove!

Cosa è cambiato?

Avete qualche esperienza personale da condividere?

Alessia Panno

Femminile
Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 26.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  AriannaSV il Mer Ott 24, 2012 11:17 am

Secondo me l'unica cosa è specializzarsi con l'esperienza, risorse umane, contratti, rapporti sindacali, diritti d'autore, ecc..cose che possano essere utili anche in ambito aziendale...se ne resteranno ancora...

AriannaSV

Femminile
Messaggi : 370
Data d'iscrizione : 29.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  Antonio Fucile il Mer Ott 24, 2012 12:10 pm

La vignetta è fantastica!!!!!
Pare che ormai a puntare sui giovani siano rimaste soltanto le organizzazioni mafiose: inseriamo questa opzione nel sondaggio? Rolling Eyes
(Per i meno acuti: STO SCHERZANDO, semmai voglio che le mafie si disintegrino dopo aver pagato tutto ciò che ci devono)

Antonio Fucile

Maschile
Messaggi : 743
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 29
Località : Rivoli (To)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  FDv88 il Mer Ott 24, 2012 3:03 pm

C'è anche la possibilità del "consulente del lavoro", per cui basta addirittura la triennale (o in Economia, Giurisprudenza/materie giuridiche/Scienze politiche). Ci sono delle banche che, nei requisti di assunzione, richiedono una laurea (anche triennale) in Economia; Giurisprudenza; Sc. Politiche.

FDv88

Maschile
Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 04.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  Paolo Bramante il Mer Ott 24, 2012 8:01 pm

AriannaSV ha scritto:Secondo me l'unica cosa è specializzarsi con l'esperienza, risorse umane, contratti, rapporti sindacali, diritti d'autore, ecc..cose che possano essere utili anche in ambito aziendale...se ne resteranno ancora...

Concordo, ma il problema è che qua si rischia di passare tutta la vita a specializzarsi senza mai trovare un lavoro. Per lavoro intendo qualcosa che sia retribuito ovviamente, perchè di volontariato travestito da lavoro ce n'è anche troppo...

Antonio Fucile ha scritto:La vignetta è fantastica!!!!!

vero Laughing

FDv88 ha scritto:Ci sono delle banche che, nei requisti di assunzione, richiedono una laurea (anche triennale) in Economia; Giurisprudenza; Sc. Politiche.

Sulle banche mi permetto di dire che SECONDO ME il laureato in economia la fa da padrone, i giuristi sono molto minoritari.
avatar
Paolo Bramante
Admin

Maschile
Messaggi : 1521
Data d'iscrizione : 24.09.10
Località : Torino

http://attimofuggente.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  AriannaSV il Gio Ott 25, 2012 7:06 am

posso dire una cosa in merito al consulente del lavoro...io ci ho provato, ho fatto un anno di pratica dopo la triennale e secondo me a noi, a meno che non si abbia fatto almeno ragioneria, mancano delle basi molto importanti. In sè il lavoro a me piaceva, anche se la mia pratica non mi ha insegnato nulla ma facevo corsi serali ecc e al mattino lavoravo dove lavoro ancora oggi vedendo già qualcosina del personale...il problema è sulla paghe, all'esame di stato i conteggi si fanno a mano e io ho sempre odiato i conti come la peste...e comunque quotidianamente i consulenti applicano un metodo molto più matematico di quello a cui siamo "abituati"

AriannaSV

Femminile
Messaggi : 370
Data d'iscrizione : 29.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  FDv88 il Dom Ott 28, 2012 11:04 am

Forse allora, per il consuelente del lavoro, posso essere avvantaggiato Very Happy avendo fatto ragioneria e anche uno stage estivo in uno studio commercialista, dove mi davano anche scritture in partita doppia da fare Smile


FDv88

Maschile
Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 04.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  AriannaSV il Dom Ott 28, 2012 4:30 pm

Eh be' allora tu saresti sicuramente in un'altra posizione! A me il lavoro piaceva moltissimo anche perché e molto attivo e sei immerso nelle norme

AriannaSV

Femminile
Messaggi : 370
Data d'iscrizione : 29.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  FDv88 il Dom Ott 28, 2012 5:45 pm

E' in aumento il mio ottimismo Smile

FDv88

Maschile
Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 04.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  Stefano Alemanno il Sab Nov 03, 2012 5:00 pm

io sto facendo uno stage in uno studio di consulenza del lavoro. Confermo quanto detto da Arianna ma nonostante non abbia le basi di ragioneria penso che continuerò su questa strada. Bisogna studiare e la conoscenza del diritto è fondamentale anche perchè oramai "i calcoli" non li fa il consulente, e nemmeno le impiegate, ci sono i software.
Secondo me è una strada che i laureati in giurisprudenza possono prendere seriamente in considerazione.
avatar
Stefano Alemanno

Maschile
Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 19.07.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dato privato, mezzo disoccupato?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum